earthwindfire-

Terra | Vento e..Fuoco Leave a comment

Terra. Vento e Fuoco

Primordiali e forti. Come solo l’essenza della Vita stessa può esserlo

Insieme all’Acqua, i cardini su cui ruota quello che conosciamo

Earth, Wind & Fire. Forse la più grande band groove/fusion che abbia mai calcato le scene di un palco

Probabilmente,  molto più di tutto questo

Un intero mondo di pensieri e idee. A global way of life conceiving

Benny Cassarà
Articolo di Benny Cassarà
riproduzione riservata
maurice-white
EWF

Ci sono volte che un atteggiamento low profile appare il più consono a descrivere una vicenda

Altre, dove l’iperbole non appare un’esagerazione, bensì un atto quasi dovuto

Se dovessi definire gli Earth Wind & Fire adoperando un solo termine, penso che non potrei fare altro che dire: Immensi

Immensa era la loro Musica, immensa la visione che ad essa stava dietro

Priva di confini l’alchimia che imperversava nelle loro note

Diretta fino alle fondamenta della vita il loro messaggio di amore e fratellanza, espressione di quei 3 Elementi Fondamentali

the-essential-earth-wind-fire-

Nascono Terra, Vento e Fuoco

Gli Earth Wind & Fire…. Terra, Vento e Fuoco, nascono da un’idea di Maurice White, il loro fondatore e capo spirituale, nel 1969 a Chigago, Illinois

Sono ancora vivi in quegli anni gli echi della guerra in Vietnam e negli Stati Uniti si avverte forte il bisogno di pace

Di amore verso il prossimo. Di trascendenza verso cose più spirituali

Maurice White proviene da un’esperienza nel mondo della musica jazz. Ha sostituito infatti il batterista nella formazione standard di Ramsey Lewis https://it.wikipedia.org/wiki/Ramsey_Lewis

In Lui, però,  alberga un grande senso di sperimentare. Unire il jazz al soul, al R&B. Fonderli tra loro

Con altri due membri dapprima forma un trio chiamato Salty Peppers e, dopo un paio di singoli, cambia nome e direzione al gruppo. Nascono gli Earth Wind & Fire

White è del segno del Sagittario, segno zodiacale di fuoco, ma è influenzato anche da Aria e Terra

Si ispira a loro, rimanendo fortemente condizionato da un senso di appartenenza alle forze che muovono la nostra vita e con esso l’Universo intero

Earth Wind & Fire

Un progetto che non
poteva essere arrestato

Il gruppo pubblica il primo album, l’omonimo Earth, Wind & Fire, nel  1970 tra i consensi della critica

A questo segue un secondo album, che permette loro di scalare le classifiche americane

Il successo iniziale logora e destabilizza alcuni membri del gruppo; travolgendo l’armonia della band

Maurice White  non ammette sconti al suo progetto e nel 1972 stravolge la formazione aggiungendo Jessica Cleaves (cori), Ronnie Laws (flauto e sassofono), Roland Bautista alla chitarra, Larry Dunn (Tastiere), Ralph Johnson (Percussioni) e, soprattutto Philip Bailey , l’uomo del falsetto impossibile

La voce che lo stesso Phil Collins definirà unica al mondo nel panorama pop groove

La strada verso il successo

Maurice White

Nel 1972, formata la nuova band, Terra Vento e Fuoco siglano il loro primo lavoro con l’etichetta CBS Records

https://it.wikipedia.org/wiki/Columbia_Records  etichetta discografica statunitense, comprata negli anni ’90 dalla Sony Inc. > ne abbiamo parlato in DAT | L’Eroe dei 2 Mondi

1975: il brano Shining Star, inserito nella colonna sonora del film That’s The Way of The World, assicura al gruppo l’inserimento nella Billboard Hot 100

L’album Gratitude conquista un doppio disco di platino, traguardo ineguagliato da qualunque altro gruppo black fino ad oggi

Da lì in poi una serie inarrestabile, continua, di successi

Maurice White inizia contemporaneamente una carriera da talent scout, producendo la cantante Deniece Williams, ex corista di Stevie Wonder

La simbologia nella musica degli EWF

Gli album si susseguono conquistando dischi di platino. Doppi dischi di platino

Terra Vento e Fuoco diventano simbologie sempre più forti. Maurice è un forte estimatore della cultura egizia

Compaiono sulle copertine dei loro dischi e nelle loro scenografie continui richiami a piramidi, divinità del sole e delle stelle. Occhi che sorvegliano la vita degli uomini

I loro spettacoli dal vivo, i loro tour in giro per l’Europa e specie per l’Asia sembrano assomigliare più a dei riti di iniziazione, scanditi da un frenetico susseguirsi di luci, laser ed immagini proiettate

Anche i costumi della band sembrano la rappresentazione moderna delle antiche vesti dei sovrani egizi

Qualcuno, negli anni a venire, taccerà la musica degli Earth Wind & Fire o, meglio, la simbologia che Maurice White sceglie per essi,  come vicinanza a sette segrete o simpatia per il linguaggio dell’antica Massoneria

Ma in queste critiche avverto, personalmente, più l’incapacità dell’osservatore ad una visione animista del Mondo che simpatie verso organizzazioni più o meno segrete

cropped-Earth-Wind-Fire

Un messaggio di pace ed amore per il Mondo

Nel 1979 gli Earth Wind & Fire tengono un concerto presso la sede dell’ONU

Verrà trasmesso in mondo visione e visto da un miliardo e mezzo di persone

Il ricavato, raccolto anche con la pubblicità, devoluto alle cause dell’UNICEF in favore dei bambini

Dopo un primo scioglimento del gruppo nel 1983, la band si riunisce quattro anni dopo, e realizza altri album, guadagnandosi nel 1993 il loro nome scritto nella Hollywood Walk of Fame

https://it.wikipedia.org/wiki/Hollywood_Walk_of_Fame

Nel 2000, sarà la volta della  Rock & Roll Hall of Fame

https://it.wikipedia.org/wiki/Rock_and_Roll_Hall_of_Fame

Verdine-White-Ralph-Johnson-Philip-Bailey-groupe-Earth-Wind-Firedes-Kennedy-Center-

La grande beffa

La vita a volte si beffa di Te. Così accade, quando una brutta tegola cade in testa al fondatore della band, a metà degli anni ’90

Maurice White ha il Parkinson. Un paradosso per l’uomo che aveva reinventato il groove fondendolo con elementi di jazz, disco e soul, essere costretto a non dominare il movimento che tanto aveva amato

Non apparirà più in pubblico. Non vuole. Non rispetterebbe il suo concetto di Armonia stare sul palco in quelle condizioni

La scomparsa di un Grande

Nel 2016 Maurice White si spegne nella sua abitazione

Il fratello Verdine ne darà la notizia al mondo intero. L’Universo della musica con i suoi protagonisti si lancia in una gara di ricordi verso un artista assoluto. Un Musicista puro. Un genio e visionario ad un tempo

Muore White ma non gli Earth Wind & Fire. Non il loro legame con il cosmo

Novanta milioni di dischi venduti ce lo ricordano ancora

“Se c’è bellezza ancor in questo Mondo, Terra Vento e Fuoco la indicheranno

L’Acqua non latita perché pur presente. Se subito non la scorgi, tema alcuno non avere…

Siamo noi l’Acqua, mortale gente”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *